Gli occhiali giusti per il tuo viso

Se li indosserai tutti i giorni per sempre, vuoi gli occhaili perfetti.

Ricordi quando eri un bambino e tutto quello che volevi era indossare gli occhiali? Sei persino arrivato a fingere di avere la vista corta durante il tuo esame oculistico della scuola elementare. Poi sei invecchiato un po ed hai avuto davvero bisogno di occhiali. All’improvviso non era più bello ed indossarli era come avvolgersi in una specie di bozzolo orrendo che respingeva l’uomo e che distruggeva la vita sociale.

Ora sei adulto e anche se ami ancora i tuoi occhiali per certe cose, possono anche essere una seccatura e magari vedi i tuoi occhiali solo come un altro accessorio. Il trucco ora è trovare quelli giusti. In un mondo ideale, avresti decine di occhiali da sole in diversi colori, forme e stili per adattarle al tuo stato d’animo e ai tuoi look in continua evoluzione, ma in realtà gli occhiali possono essere costosi e il più delle volte sei limitato a un solo o due paia alla volta, quindi vuoi assicurarti che quelli che ottieni siano il più adatti possibile.

OtticaSM , suggerisce di tenere a mente questi 4 suggerimenti generali quando arriva il momento di acquistare la tua prossima coppia di occhiali:

  1.  Contrasto – “La forma della cornice deve contrastare la forma del tuo viso, quindi se hai delle caratteristiche più arrotondate, vuoi occhiali più spigolosi e se hai più caratteristiche angolari, vuoi ammorbidirle con forme più curve”.
  2. . Proporzione – “In generale, vuoi che i tuoi accessori siano proporzionati al resto del tuo viso. È diverso quando acquisti occhiali da sole, che tendono ad essere più grandi per una maggiore copertura, ma ciò che sembra buono come un occhiale da sole non necessariamente ha un bell’aspetto in ottica “.
  3. .Colore – “Scegli un colore che completa le tue caratteristiche.Il nero è sempre buono per evidenziare e delineare i tuoi occhi. Gli occhiali che contrastano il tono del tuo viso e dei tuoi capelli risaltano di più, ma tocca a te dire cosa vuoi che i tuoi occhiali facciano. “
  4. Forma del viso: è qui che diventa un po ‘più complicato. Ecco la ripartizione:

 

Volti a forma di cuore – Aviator e stili senza bordi

“Gli aviatori sono buoni per bilanciare una fronte più ampia con una linea della mascella più stretta e un mento più appuntito, a causa del modo in cui si allargano sul fondo. Anche gli stili senza montatura sono buoni, perché mantengono il viso troppo pesante. ”

Facce a forma quadrata – Ovali e rettangoli arrotondati

“Gli stili ovali e rettangolari più stretti con i bordi arrotondati sono grandi per ammorbidire una mascella forte e quadrata e allungare il viso.”

Volti stretti – Cornici alte e Decorazioni

“Prova a cornici più alte, squadrate o più circolari, che occuperanno più spazio sul viso e ti aiuteranno a bilanciare meglio le tue funzioni rispetto alle cornici ovali o rettangolari. Cerca anche occhiali con braccia più spesse o dettagli decorativi sulle tempie, poiché attirerà l’attenzione sui lati del tuo viso e lo farà apparire più ampio “.

Volti rotondi – Cornici rettangolari e ponti a contrasto

“Le cornici rettangolari angolari aiutano ad allungare il viso e un ponte a contrasto rende gli occhi più distanti.”

Volti trapezoidali – Mezze punte e forme occhio di gatto

“Se la tua faccia è più larga sul fondo, prova uno stile a mezzo cerchio o un occhio di gatto drammatico per attirare l’attenzione e bilanciare la linea della mascella”.

Volti ovali: cornici e forme a farfalla massime

“Se hai la bocca larga, ma una fronte e un mento più stretti, cerca stili più spessi o più scuri nella parte superiore o inferiore, oppure prova uno stile a farfalla, con le ali leggermente più in alto nella parte superiore.”

Capire la disfunzione erettile

I fattori fisiologici che determinano la disfunzione erettile

Tutto ciò che danneggia la vostra salute, come non avere cura disé, trascurare certe patologie o soffrire degli effetti collaterali di unfarmaco, incide immancabilmente anche sulla vostra sensibilità sessualee quindi sulla vostra erezione.

Le cattive abitudiniI ritmi alimentari, la mancanza di esercizio fisico e il modo didormire possono contribuire alla disfunzione erettile.

È stato ormai accertato che il fumo, a lungo termine, ha un impatto negativo sulbenessere sessuale, poiché determina un deterioramento delle vierespiratorie e dei tessuti vascolari, così come è stato dimostrato chel’abuso di alcol e droghe danneggia le funzioni sessuali e favorisce ladisfunzione erettile.

 

 

Molti uomini fanno uso di alcol per superare lapropria insicurezza. L’alcol, però, è un inibitore del sistema nervosocentrale e pertanto limita l’eccitazione sessuale. Durante la giovinezza,di solito, gli effetti psicologici positivi derivanti dall’aver bevuto un paio di drink superano in intensità quelli, ben più spiacevoli, di natura fisiologica.

Le cattive abitudini

Alcuni uomini iniziano a fare sesso quando sono ubriachi o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, ma col passaredegli anni gli effetti fisiologici di tali sostanze aumentano d’intensità,dando luogo, spesso, a una disfunzione erettile.

Queste persone,ogni qualvolta cercheranno di fare sesso senza assumere, per esempio,dell’alcol, potrebbero avvertire la sensazione di essere comeadolescenti, goffi e insicuri. Questa è una lamentela ricorrente tracoloro che frequentano gli Alcolisti Anonimi e spesso è causa di unaricaduta.

Riacquistare il controllo della propria vita sessuale significaanche far fronte a certe cattive abitudini, come lo scarso riposo,il fumo, l’abuso di alcol e droghe, l’aumento di peso e la mancanzadi esercizio fisico.

Le condizioni degli apparati vascolare, nervoso e ormonale

Dal punto di vista organico, sono tre gli apparati che condizionanol’erezione: vascolare, nervoso e ormonale. Una patologia inuno di questi apparati può causare o comunque concorrere alladisfunzione erettile. Spesso questo problema, insieme ad altri dinatura sessuale, costituisce la conseguenza degli effetti collaterali dialcuni farmaci, specialmente di quelli utilizzati per trattare l’ipertensionee la depressione.

Raramente, la disfunzione erettile è il primosintomo di una patologia più grave.In un certo senso, la valutazione dei fattori organici è la piùsemplice. La questione più importante è capire se la persona sia ingrado di avere un’erezione in situazioni non sessuali: al risveglio,attraverso la masturbazione, con la stimolazione manuale e orale,oppure ricorrendo a una stimolazione mentale, come in tutte leforme di feticismo o di sesso virtuale.

Se non viene evidenziato alcun problema in queste situazioni, con tutta probabilità gli apparati vascolare, ormonale e nervoso funzionano correttamente e pertantonon c’è alcun bisogno di ulteriori analisi. Se invece un qualche problema sussiste o se siete preoccupati per la vostra salute fisica,vi suggeriamo di iniziare consultando il vostro medico di famiglia,che esaminerà la vostra storia clinica al fine di determinare seavete un problema medico capace di giustificare determinati sintomi,quali, ad esempio, il diabete, l’ipertensione o un disturbo neurologico.

L’aiuto di uno specialista

Egli potrà, a sua volta, inviarvi da un andrologo o un sessuologo per ulteriori test diagnostici.Nell’affrontare le preoccupazioni riguardanti eventuali problemiormonali, vascolari o neurologici è necessario collaborare attivamentecon i medici per favorire il proprio benessere.

Ciò significa parlare apertamente con loro dei propri timori, essere capaci didescrivere la sintomatologia e riuscire a portare a termine in modoadeguato i test diagnostici. Nel caso in cui venga accertata l’esistenzadi un problema, è importante assumere un ruolo attivo ed esserebene informati. Dovete riuscire a sviluppare un rapporto confiden-ziale col vostro medico, in modo che possiate discutere apertamentedelle vostre preoccupazioni.

La salute della vostra compagna

E’ altresì raccomandabile che la vostra compagna valuti le suecondizioni generali di salute e analizzi approfonditamente i suoieventuali problemi sessuali. Le difficoltà in questo ambito, le ansiee le inibizioni femminili possono sommarsi a quelle causate dalladisfunzione erettile e rendere inefficace qualsiasi tentativo di cura.Fattori di mantenimento

Determinati problemi di salute possono causare una disfunzioneerettile, ma limitarsi alla loro risoluzione o al semplice miglioramentodel proprio stile di vita potrebbe rivelarsi insufficiente perritrovare la fiducia in sé stessi.

In altre parole, ciò che ha causato ladisfunzione erettile potrebbe anche non essere sufficiente a spiegarnela sua persistenza. Sperimentare problemi di erezione può provocaredifficoltà psicologiche e relazionali.

Ad esempio, è piuttostocomune che le coppie che si sottopongono a trattamenti contro lasterilità percepiscano una riduzione del desiderio e spesso abbianoa che fare con problemi legati alla disfunzione erettile. Anche dopo essere riusciti ad avere figli, un numero considerevole di queste coppie continua ad avvertire la tensione che deriva dalle implicazionidi carattere psicologico, relazionale e sessuale (disfunzioneerettile inclusa).

Bracciale con incisione

bracciale con incisione

Braccialetti Incisi

Molto spesso quando si parla di articoli in argento in maniera generica, si pensa ad oggetti interamente costituiti dal metallo prezioso. In realtà l’argento è un metallo morbido e troppo duttile per permettere la realizzazione di oggetti e viene quindi legato ad altri metalli per donargli consistenza e resistenza.

L’ ARGENTO MASSICCIO viene prodotto a titolo 925/1000, il titolo più elevato che meglio corrisponde agli elevati standard qualitativi perseguiti, o titolo 800/1000 in cui sono presenti 800 parti di argento e 200 di rame.

La maggior parte degli articoli attualmente in commercio sono perciò rivestiti in argento oppure argentati tramite bagno elettrogalvanico, ma ci sono ancora gioielli in argento massello prodotti in modo artigianale, anche se richiedono abilità ed esperienza

Gioielli Personalizzati

Ad esempio questo bracciale con incisone è realizzato da un laboratorio orafo artigianale completamente a mano in argento 925, naturale non trattato solo lucidato . Le lavorazioni applicate sono laminatura, martellatura, incisione

bracciale con incisione
bracciale con incisione

Altro bracciale con piastra incisa tenuta da laccetto in cuoio

bracciale con targhetta incisa
bracciale con targhetta incisa

Questo modello invece è una variate molto più leggera ed elegante , chiuso con un occhiello sempre fatto a mano

braccialetto inciso
braccialetto inciso

Glossario delle principali lavorazioni dell’argento

Laminatua
La lama grezza ottenuta dal processo di fusione, viene pressata tra i rulli del laminatoio sgrossatore per subire un primo processo di ‘assottigliamento’, ed essere trasformata in una lama più sottile e di maggiore superficie. Questa fase, la laminazione, consente di deformare l’estruso ottenuto dal ciclo di colata continua facendolo passare attraverso cilindri rotanti in verso opposto l’uno rispetto all’altro che determinano una riduzione dello spessore e di conseguenza l’allungamento del metallo.
Generalmente lo spessore della lama ottenuta da questo processo è di circa 1 mm.

Lo sbalzo
Questa tecnica consiste nel battere per mezzo di un martello il rovescio dell’oggetto fino ad ottenere in rilievo il decoro desiderato.

La martellatura
E’ una tecnica che consente di decorare la superficie esterna di un oggetto. E’ un’operazione manuale che si serve per la battitura di specifici martelli, a volte è invece eseguita con apposite macchine per ottenere la caratteristica buccia d’arancia

La tornitura
Si parte da un modello di legno o di acciaio dell’oggetto da realizzare fissato su un tornio e con un apposito attrezzo l’operatore fa aderire perfettamente la lamina di metallo dandole così la forma voluta.

La cesellatura
Prende il nome da uno degli utensili, usati fin dall’antichità, che si utilizzano per scolpire, con l’ausilio di un martello, una lastra di metallo sulla quale precedentemente è stato riportato un disegno. Per evitare che il metallo ceda sotto i colpi del cesello viene utilizzata la pece con la quale si riempie l’oggetto. Questa tecnica viene solitamente usata per finire il lavoro di sbalzo.

L’incisione
Tecnica decorativa tra le più antiche che prevede l’incisione con una punta metallica, il bulino, della superficie dell’oggetto sulla quale è stato precedentemente disegnato il motivo ornamentale con conseguente asportazione di metallo.

Lo stampaggio
Per mezzo di stampi in acciaio viene data alla lamina d’argento la forma desiderata che poi viene rifinita a mano successivamente. In questo modo vengono soprattutto prodotte le posate e in misura minore alcuni tipi di vasellame.